Il nostro banco di prova

È passata una settimana dall’evento UNASCA di domenica 16 giugno a Roma.

L’esordio pubblico del nostro simulatore Megasim Drive Easy in quella che abbiamo definito “la fossa dei Leoni” è stato per tutti noi uno stress test di altissimo livello.

Ci siamo svelati. Siamo Megasim.

Un’azienda votata (forse ossessionata) all’eccellenza nel settore automobilistico, con decenni di sviluppo nel settore Motorsport (come il cuore romagnolo impone).

Nel settore corse, il nostro Megasim Viper ha raggiunto livelli di perfezione e precisione “Manca solo il caldo e l’odore di benzina” è la dichiarazione che più ci ha reso orgogliosi.

Con questo approccio, con questo obiettivo, con questo slancio abbiamo sviluppato il nostro Megasim Drive Easy. 

L’idea centrale è quella di mettere in ogni autoscuola un simulatore realistico, in grado di essere uno strumento davvero utile per ogni istruttore. 

Ecco perchè non si ferma a un “semplice” progetto di hardware simulativo:
uniamo la capacità di ricreare il feeling di guida di un veicolo ad un percorso didattico in costante ascolto ed evoluzione.

A dir la verità il settore dei piloti è relativamente semplice da accontentare: tutti vogliono la stessa cosa. Una macchina realistica su cui applicarsi ore e ore, in tutti i contesti di gara possibile.

Ma gli istruttori di guida… sono tutta un’altra faccenda.

Ammettiamolo: siete tutti diversi. Ognuno di voi è la risultante unica di nozioni comuni a tutti e ore (…e ore …e ore) di personalizzazione del metodo didattico, allievo dopo allievo, guida dopo guida.

Accontentarvi tutti sembrerebbe impossibile.
Sembrerebbe…

Ci proviamo in questo modo:

Hardware

Megasim Drive Easy parte da una serie di scelte hardware che, una volta arrivate nella vostra autoscuola, permetteranno di rendere il simulatore il più possibile affine alle vetture reali che avete nella vostra flotta. L’allievo avrà così modo di riconoscere sulla pedaliera del simulatore le stesse sensazioni della pedaliera della vettura dell’autoscuola: durezza e estensione del freno, sensibilità e punto di innesto della frizione, distanza tra i pedali.

La prima installazione della macchina sarà l’occasione di avvicinare il più possibile questi due mondi.

Software

L’interfaccia è prodotta immaginando una flessibilità senza eguali.
Dall’autenticazione dell’allievo, alla sequenza degli scenari, al metodo adottato: ogni autoscuola potrà decidere i dettagli in modo autonomo o richiederne una personalizzazione.

L’allievo potrà usare una tessera con RFID dell’autoscuola, la propria carta d’identità elettronica o il proprio telefono con NFC per avviare la propria sessione di guida. Se l’autoscuola dispone di un’APP, sarà semplice per noi interfacciare i sistemi tra loro, siano APP o gestionali adottati, uniformando l’estetica ed estendendo quindi gli strumenti in essere fino ai dettagli delle guide in corso.

L’istruttore potrà selezionare la sequenza del percorso di apprendimento. Potrà allineare la didattica in auto con quella sul simulatore, scegliendo per esempio se attivare gli scenari con le curve con l’anticipo o senza, se far progredire l’allievo secondo la propria abitudine o seguendo quella da noi proposta ed elaborata.

Sviluppo costante

Sul progetto Drive Easy prevediamo uno sviluppo costante basato su feedback e richieste delle autoscuole.
Il parco degli scenari è in costante crescita e ogni scenario nuovo verrà gratuitamente aggiornato su tutte le vetture senza alcun costo aggiuntivo.
Ad ogni autoscuola verrà messa a disposizione la “Lista dei desideri”: ogni autoscuola potrà richiedere scenari che riterrà utili al proprio metodo didattico.

Con un esempio sarà tutto più chiaro:
“avrei necessità di avere uno scenario con partenza in salita, in una strada di montagna, con una curva stretta ostruita da un lavoro in corso e con traffico sulla carreggiata opposta”.

Ogni autoscuola che ritiene questo scenario come “interessante” potrà esprimere il proprio gradimento su questa richiesta. Gli scenari con maggior gradimento verranno implementati per primi e verranno rilasciati gratuitamente per tutto l’ecosistema Drive Easy.

Questo non preclude la possibilità di richiedere uno scenario assolutamente su misura: se una autoscuola ha necessità di veder ricreato in digitale una zona particolare, sarà cura personale di Fabio (che si sfrega le mani) fornire una quotazione riservata per la vostra richiesta.

Media, Multilingua e Tool Mobile

Molti degli scenari didattici dispongono di un contenuto audio/video che sarà disponibile non solo sul Simulatore Megasim Drive Easy.

Verrà fornita all’autoscuola una pagina web riservata dove poter riprodurre (su tablet o smartphone) ogni singolo video, anche in macchina. Gli strumenti didattici sono a vostra disposizione ovunque.

Come spiegato, su richiesta, sarà nostra premura avere gli stessi contenuti tradotti in lingua straniera, per fornire all’istruttore ogni strumento per agevolare la didattica con comunità straniere.

Spiegare il funzionamento di una frizione non è semplice. Spiegarlo a un patentando che parla poco l’italiano è decisamente complesso. Tutto il sistema didattico tradotto in una delle 30 lingue disponibili lo riteniamo un’arma d’attacco di assoluto pregio.

Chiudiamo questa nostra newsletter ringraziando ciascuno degli istruttori che si è prestato alla prova pratica. Ognuno di loro ci ha approcciato con il giusto livello di scetticismo e con il giusto livello di ricerca al difetto.

Con molto orgoglio, chi era scettico è diventato possibilista o addirittura si è ricreduto.

Con molto vanto, chi ha cercato il difetto ci ha offerto un punto di miglioramento e il nostro Drive Easy è migliorato ulteriormente.

Vogliamo continuare così.
Vogliamo migliorare ogni dettaglio, hardware o software che sia.
Vogliamo essere il “vostro nuovo compagno di viaggio”.

Toglietevi il dubbio, metteteci alla prova.
Toglietevi il dubbio, venite a provarlo.